L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Sunday, January 11, 2009

Geometri...

Prendo spunto da alcuni commenti per ricordare ai nostri affezionati lettori le doti del nostro comandante.

Ricordo che il nostro Straker di chiara di essersi diplomato Geometra con votazione variabile tra i 44/60 e i 48/60.

Ora, anch'io prima dell'universita' ho fatto Geometri e mi ricordo che in terza si cominciava a fare Topografia.
La prima cosa che si studiava era la trigonometria (seni, coseni, tangenti etc.). La stessa cosa si era studiata precedentemente in matematica, direi in seconda ma non ne sono sicuro al 100%.

Ebbene, ricordo semplicemente come il nostro Comandante Geometra pensa di stimare la quota di un oggetto (aereoplano) usando una semplice formula matematica:

Metodo 1:

in realta' sarebbe 34 m. e non 1.800

Metodo 2:

in realta' sarebbe sempre 34 m. e non 1.040

Rosario, ma il diploma di Geometra e' vero o l'hai inventato anche quello? Non e' che hai fatto solo la prima?

Links

24 comments:

  1. Ma lo vedi che ha ragione Ross che sei un disinformatore?
    Lo chiamo Ross perchè così si faceva chiamare nel 2004 quando diceva "Nel 1981, con la votazione di 48/60, acquisisco il diploma di Geometra. Fu una scelta infelice, visto che pensavo mi avrebbero insegnato qualcosa, quando invece, in quegli anni di "rivolte giovanili", gli scioperi studenteschi abbondavano e l'impegno dei docenti era praticamente inesistente. Gran parte della mia preparazione fu quindi "da autodidatta" (come sempre ho fatto e sempre farò) e dal 1983 al 1993 mi sono dedicato all'insegnamento di disegno tecnico, chimica e tecnologia delle costruzioni presso alcuni istituti tecnici privati, badando a non commettere gli errori e le trascuratezze dei miei vecchi insegnanti e concentrandomi sugli aspetti più pratici delle materie di mia competenza, non contemplati dai programmi scolastici."
    Quindi è sbagliata la trigonometria convenzionale fatta da incompetenti che non sono autodidatti. Voi e le vostre lauree vere!!!! Pfui..

    Nel 2004 ottimizzava anche Linux (e mi piacerebbe sapere COME.. ahahah) perchè secondo lui ogni sistema operativo si comporta come Windows.

    Tutto scritto da lui qui

    ReplyDelete
  2. eSSSe ci hai messo tutti nei guai!
    Adesso Vibracoso farà un articolo per accusarci ancora di aver inventato anche questa storia degli errori (errori?... di più) di calcolo del suo maestro per infangarne l'onore, allo stesso modo dei curriculum e della laurea.

    Lo sai quanti problemi ci creano i suoi articoli! Adesso ci tocca ancora di inventarci qualche prova sperando che almeno qualcuno dei suoi se la beva...

    :P

    ReplyDelete
  3. Anche io geometra hehehe.
    Ma poi mi spiega come fà amche solo a stimare la distanza tra la verticale e l'osservatore?
    Se fossero davvero 60 mt visto che l'apertura alare, anche solo di un A320 è di 34 mt... praticamente lo avresti comunque sulla testa. A 1000 mt di quota con un tele appena decente dovresti riuscire a vedere anche il colore degli occhi del pilota....

    ReplyDelete
  4. corrado (link link)
    dal punto di vista etico certa gente merita le pene dell'inferno ... ma che dire di miliardi di complici silenti?

    Dunque, quanti siamo su questo pianeta?... ecco.
    Poi vabbè ci sono gli alieni che vengono a passare le vacanze da noi, ma non cambia molto.
    Insomma, quelli che sanno non sono mica migliaia, centinaia di migliaia, milioni, decine di milioni.... NO!
    Sono MILIARDI!
    Restano fuori dal complottone giusto corrado e i suoi quattro amici dell'istituto di igene mentale...

    Ma diosanto! Chi le scrive le battute a quelli di tankerenemy?
    Meriterebbero un premio gli autori, e quegli attori comici che le interpretano con tanto realismo.

    Michele.

    ReplyDelete
  5. vibravito ha scritto:
    I disinformatori meritano soltanto insulti perchè a queste persone anche se gli si portassero migliaia di prove e elementi per dimostrare l'esistenza delle scie chimiche, se ne uscirebbero sempre con la locuzione: "Prendetevi l'aeroplanino e portateci il campioncino".

    tralascio gli insulti veri.
    vibraaaaaaaaa ao... non ti serve più l'aereo. Il vostro filosofo dott. Zret ha detto che questa è neve chimica... allora cosa aspetti a prelevarne un campione? Ti basta una giacca pesante ed un paio di scarpe impermeabili e qualche barattolo.
    Perché nopn ,o fai? Perché è noioso? Più divertente giocare al piccolo investigatore?

    Ma fammi il piacere fammi

    ReplyDelete
  6. Qui ti ho messo qualche link che può esserti utile per questa storia.

    La formula è giusta, ma per fare le misure servono due persone a distanza nota, con la prima che misura l'angolo nel momento esatto in cui l'aereo è perfettamente sulla verticale del secondo: dato che un aereo percorre 60 metri in circa tre decimi di secondo, una misura del genere decentemente precisa non riuscirebbero a farla neppure due robot collegati tra loro e a un supercomputer.
    Se in più ci aggiungiamo che per Rosario la tangente è un mistero, ecco che si arriva al ridicolo assoluto...

    ReplyDelete
  7. ma che dire di miliardi di complici silenti?
    Non vi ricorda la storiella dell'ubriaco che entra contromano in autostrada e dice ma perché vanno tutti dalla parte sbagliata?

    Zret ha detto che questa è neve chimica...
    Sarà anche chimica, ma sciarci (!) sopra vi assicuro che era una vera delizia... Prego notare anche il cielo lattiginoso e i numerosi tanker militari in formazione che rilasciano copiose scie persistenti.

    Se in più ci aggiungiamo che per Rosario la tangente è un mistero
    L'infinito è un mistero.
    La tangente tende a infinito.
    La tangente è un mistero.

    Buona domenica.

    ReplyDelete
  8. Io direi decine di centinaia di milioni di miliardi di complici.

    W Corrado e il senso della misura!!!

    ReplyDelete
  9. AcarSterminator ha scritto:
    Insomma, quelli che sanno non sono mica migliaia, centinaia di migliaia, milioni, decine di milioni.... NO!
    Sono MILIARDI!
    Restano fuori dal complottone giusto corrado e i suoi quattro amici dell'istituto di igene mentale...


    Devi sapere che il fisico bestiale Corrado Penna ha gravi problemi con le unità di misura: infatti, secondo lui, le analisi di neve del Molise, dove hanno trovato in pratica l'equivalente di un granello di sabbia per chilo di neve (più precisamente bario non misurabile, cioè inesistente ad ogni fine pratico, 0,13 µg/kg di alluminio e "addirittura" 1,0 mg/kg di silicio), sono preoccupanti, visto che, sempre a sentire lui, pioggia e neve sono, testuali parole, «elementi quasi completamente puri».

    Certo, come no: a parte che pioggia e neve non sono certo "elementi" da un punto di vista fisico e chimico (ulteriore dimostrazione che il fisico bestiale manco padroneggia l'abc della materia, cioè le definizioni), ce le vedete le gocce di pioggia e i fiocchi di neve che cadendo schivano accuratamente ogni particella di polvere presente nell'aria?

    Questo disarmante pressapochismo del nostro eroe, dipenderà forse dal fatto che ci ha messo, tra una canna e l'altra nonché tra un processo e l'altro, ben nove anni a laurearsi in fisica?
    Naturale che giunto alla fine e dopo tanto tempo passato a fare il fricchettone invece che a studiare, si sia poi completamente dimenticato la prima lezione di Fisica I, quella sulle definizioni e sulle unità di misura.

    ReplyDelete
  10. Interessante il link. Grazie Axl.

    Con tute le attivita' di squatter per forza ci ha messo 9 annetti.

    Piuttosto compiango i ragazzi che ha a lezione. Se ci fosse mio figlio farei cambiare scuola a uno dei due...

    ReplyDelete
  11. Grazie axlman.
    Paraccio, questo ha un anno meno di me, non si sveglia più oramai...

    Scusate l'errore: "igiene" :)

    ReplyDelete
  12. eSSSe ha scritto:
    Piuttosto compiango i ragazzi che ha a lezione.

    Riserverei la mia compassione per lui, piuttosto che per loro, viste e considerate uscite come queste:

    un mio aluno mi ha segnalato che da un paio di giorni il suo cellulare si ricarica da solo senza che lo debba collegare all'alimentatore ... mi sembra una notizia insieme allarmante ed indicativa, chissà inq uale giungla di radiazioni nascoste ci muoviamo ogni giorno

    By corrado, at 07 novembre, 2008 20:29


    Direi che i suoi studenti hanno inquadrato benissimo il tipo e giustamente lo prendono per i fondelli da mane a sera.
    Peccato che in questo modo non imparino comunque nulla di quello che il tizio dovrebbe insegnare loro, a parte dileggiare alle spalle (non che non se lo meriti, comunque) un povero fessacchiotto ultraquarantenne convinto di essere un santo salvatore dell'umanità nonché geniale disvelatore di immensi ed oscuri misteri.

    ReplyDelete
  13. Quindi Corradone ha un alunno che ha inventato il moto perpetuo (cellulare che si ricarica da solo) e invece di puntare al Nobel e a riscrivere le leggi della fisica cosa fa? Posta caxxate sul blog di Rosarione...

    Concordo sull'ipotesi che lo studente lo stesse prendendo per il deretano. Manco se ne accorge...

    ReplyDelete
  14. Hai capito il Penna? :):) Adesso mi tornan un paio di cose...

    underek_

    ReplyDelete
  15. Non ci credo!
    Preso per il culo pure dai suoi studenti! e manco se ne rende conto.
    Bellissimo!
    Questo mi conforta, almeno in parte, e immagino anche gli studenti di Antonio le barzellette che faranno a gara a scrivere su di lui.
    :D

    ReplyDelete
  16. Ma... io non so ma ho il sopetto che il curriculum di penna sia un po' come quello di straker, compreso il fatto che insegni.
    Comunque vorrei segnalare al corrado che ne 73 io facevo 2 elemetare al sestriere e restammo bloccati per quasi 2 settimane da una nevicata apocalittica. La neve era "rosa" e quando la scavavi appariva a strati orizzontali di diverse sfumature di quel colore.
    Normalissimo visto che la nevicata era prodotta da vento caldo da sud che si scontrava con la massa d'aria fredda a nord delle alpi e che questo vento (scirocco) portava con se le sabbie del deserto.
    Credo che in sicilia conoscano molto bene le piogge rosse.
    Ma tanto.. ormai tutto si deve piegare alle tesi del complotto. Anche che nevica a gennaio malgrado le scie servissero a favorire la sicita e la monsanto

    ReplyDelete
  17. Orsovolante ha scritto:
    Ma... io non so ma ho il sopetto che il curriculum di penna sia un po' come quello di straker, compreso il fatto che insegni.

    Non credo: è da almeno una decina d'anni che la mena con la sua laurea e il fatto di essere insegnante precario (il che la dice lunga sulla sua preparazione, se ancora non è riuscito a diventare di ruolo).

    Certo, anche lui ogni tanto si fa sfuggire delle banfate che poi non riporta sul suo curriculum e quindi fanno nascere dei comprensibili sospetti: ad esempio qui si dipingeva non semplice fisico ma fisico nucleare, specializzato nientepopodimenoché in epistemologia, proprio lui, il boccalone conclamato che prende per buone e "scientifiche" quelle baggianate che gli sciachimisti spacciano per "prove".

    Ribadisce le sue credenziali "nucleari" e la sua presunta "specializzazione" anche in altri messaggi: se volete dilettarvi a spuciarli per trovare altre sparate del nostro, andate a fare un giretto qui, la raccolta completa delle sue perle di saggezza su Google Gruppi.

    Il suo odio annoso e viscerale per la psichiatria, poi, lascia solo presagire che ne abbia avuta un'esperienza diretta poco piacevole: chissà che durante uno dei numerosi processi di cui addirittura si vanta, non gli abbiano imposto un qualche esame psichiatrico che, magari, lui non ha, diciamo, superato molto brillantemente...

    ReplyDelete
  18. @ Orsovolante: Purtroppo devo confermare che il sullodato ha un incarico didattico di matematica: http://www.antoniettiseo.it/genitori/colloqui_individuali.pdf. La cosa buona è che non fa nient'altro nell'ambito della scuola, così come non fa nulla l'Antonio. Il fatto che non gli vengano affidati incarichi aggiuntivi (che so, coordinatore di classe tanto per dirne una) la dice lunga sulla stima di cui godono certi personaggi nell'ambiente in cui lavorano.

    In ogni caso, se mi capita l'occasione (e prima o poi capiterà certamente) due chiacchiere con il suo dirigente scolastico le voglio proprio fare.

    ReplyDelete
  19. Il Penna, guarda caso, fa parte del comitato contro la psichiatria... tutti questi riferimenti che portano a Scientology ragazzi mi fanno rizzare i capelli (lunghi e tanti).

    Non ho neanche nulla contro l'assunzione di marjuana a dire il vero, solo che non ho mai insegnato o pontificato o anche fatto calcoli dopo... comunque mi sto un po' stufando di questa assenza di scoop "importanti".. sti filmatini ultimi devo dire che sono sempre più scadenti. Stanno un po' perdendo la mano..

    Domani esce il mio primo video, vi aspetto tutti, eh?

    ReplyDelete
  20. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  21. Laureato in fisica con 110/110 ?
    La votazione stento a crederla.
    L'epistemologia non mi sembra proprio
    una specializzazione di fisica nucleare.
    Ho notato poi che e' nato il 14 marzo
    come Einstein. Povero Einstein, si ribalterebbe nella tomba se sapesse quale
    "grande" fisico e' nato il suo stesso
    giorno !!!

    ReplyDelete
  22. Ciao a tutti, solo una precisazione al volo.
    @Axlman:
    Penna si e' laureato con il vecchio ordinamento, come me. Con il vecchio ordinamento non esisteva il "fisico e basta".
    Il nostro corso di laurea era articolato su 4 anni, di cui il primo biennio comune ed il secondo biennio di specializzazione. C'era la distinzione tra fisici teorici, sperimentali e didattici (destinati all'insegnamento).
    All'interno di fisica sperimentale erano attivi varii indirizzi con differenti corsi di studi e nucleare era uno di questi.
    Io, ad esempio, sono un fisico elettronico, ma non per questo ho fatto corsi aggiuntivi o piu' anni dei miei colleghi di studi. Il grosso degli esami erano in comune, tanto che c'era molta intercambiabilita' tra i corsi (molta piu' di quella che cera tra gli ingegneri dei vari indirizzi).

    Tutto questo per dire che Penna puo' tranquillamente essere un fisico nucleare, e fregiarsi del titolo: la cosa non e' poi cosi' strana.
    Che poi degli anni di studio gli sia rimasto qualcosa, e' un altro discorso.

    ReplyDelete
  23. @Riccardo
    La cosa buona è che non fa nient'altro nell'ambito della scuola, così come non fa nulla l'Antonio

    Dipende cosa intendi per "non fa nulla".
    Sì, capisco cosa vuoi dire, ma purtroppo una volta Antonio è riuscito a far accettare alla dirigenza che si svolgesse all'interno dell'istituto una conferenza sulle scie cOmiche!
    Dentro la scuola ti rendi conto?

    ReplyDelete
  24. Lo so, lo so :(
    Però mi sembra che questo non ci provi neanche. Speriamo!

    ReplyDelete