L'immensa sputtanata a Zelig

Il blog che si sta visitando potrebbe utilizzare cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. fai click qui per leggere l'informativa Navigando comunque in StrakerEnemy acconsenti all'eventuale uso dei cookies; clicka su esci se non interessato. ESCI
Cliccare per vederla

Scopo del Blog

Raccolgo il suggerimento e metto qui ben visibile lo scopo di questo blog.

Questo e' un blog satirico ed e' una presa in giro dei vari complottisti (sciacomicari, undicisettembrini, pseudoscienziati e fuori di testa in genere che parlano di 2012, nuovo ordine mondiale e cavolate simili). Qui trovate (pochi) post originali e (molti) post ricopiati pari pari dai complottisti al fine di permettere liberamente quei commenti che loro in genere censurano.

Tutto quello che scrivo qui e' a titolo personale e in nessun modo legato o imputabile all'azienda per cui lavoro.

Ciao e grazie della visita.

Il contenuto di questo blog non viene piu' aggiornato regolarmente. Per le ultime notizie potete andare su:

http://indipezzenti.blogspot.ch/

https://www.facebook.com/Task-Force-Butler-868476723163799/

Wednesday, September 30, 2009

Distruzione cumuli: ennesima prova!

http://cospirazionista.blogspot.com/2009/09/distruzione-cumuli-ennesima-prova.html

Distruzione cumuli: ennesima prova!


Nell'ambito dello studio del fenomeno delle scie chimiche, uno degli aspetti più interessanti del problema, quello che piu' solletica le morbose ed asfissianti attenzioni di negazionisti e disinformatori è il fenomeno della distruzione dei cumuli da bel tempo.

L'obiettivo dei militari, come più volte ribadito, è quello di preparare e mantenere un medium atmosferico elettroconduttivo tale per cui sia possibile utilizzare al massimo delle loro potenzialità le tecnologie che sfruttano le onde elettromagnetiche.
Per fare questo, si rende necessario, come prima cosa, ridurre fortemente l'umidità atmosferica laddove è utile.

E' oramai noto che i cumuli da bel tempo si formano e stazionano ad altezze comprese tra gli 800 ed i 2300 metri. Ed è pressochè a queste altezze che gli aerei militari agiscono, con lo scopo di ridurre l'umidità atmosferica, diffondendo sostanze igroscopiche atte a raggiungere l'obiettivo.

E' anche stato appurato con l'ausilio di differenti analisi di acque di ricaduta in diverse aree geografiche italiane che, oltre a ridurre l'umidità a determinate quote, è necessario spargere metalli elettroconduttivi allo scopo, come dicevo, di migliorare la trasmissione dei segnali emf, elf ed ulf.

Per raggiungere questo obiettivo, diffondere in atmosfera sali di bario e alluminio rappresenta uno dei possibili metodi, da parte degli avvelenatori, per raggiungere i target prefissati.

Ovviamente, distruggere i cumuli da bel tempo, annullare l'umidità in spessi strati dell'atmosfera, significa controllare il clima e le precipitazioni.

Questo a mio avviso è un pesante condizionamento imposto alla vita di ciascuno di noi, indipendentemente dagli scopi finali che questa gente senza scrupoli si prefigge.

Ma tornando alla distruzione dei cumuli, spesso da parte di negazionisti, disinformatori e cospiratori, ci sono state mosse varie critiche, tra cui quella di non avere titoli per parlare o scrivere di certi argomenti, oltre alle risposte evasive e contraddittorie fornite via via dal disinformatore di turno, di alto e basso rango.

Una delle giustificazioni fondamentali che ci sono state poste è che le scie chimiche sarebbero composte di semplice vapore acqueo, così come le nuvole del resto, e che il punto di rugiada fa sì che i cumuli si distruggano nel giro di pochi minuti, anche quando nelle vicinanze altri cumuli continuano ad esistere, ovviamente fino a quando un aereo chimico generante false scie di condensa non si trovi a passare lì nei paraggi, o a qualche centinaio di metri al di sopra di essi...

Dunque, la domanda fondamentale che io pongo, a nessun interlocutore in particolare, ma perchè chiunque capiti qua possa prenderla in considerazione e valutarla sulla base delle osservazioni (per osservare il cielo non serve una laurea), è la seguente:

Se le scie persistenti sono fatte di vapore acqueo, come mai un piccolo cumulo da bel tempo si distrugge completamente in pochi minuti, mentre una scia persistente ancor più piccola resiste per svariati minuti a seguire?

In quel preciso istante, il tanto decantato punto di rugiada, il cosiddetto dew point, vale solo per il cumulo e non per la scia persistente?

Il video che vi invito a visionare, presenta una raccolta dei principali commenti effettuati dai disinformatori ad un mio precedente articolo (con video annesso) sull'argomento.
Vorrei che venissero valutate per quello che sono, alla luce di questa ulteriore testimonianza filmata di come stanno realmente le cose.
Ovviamente, secondo la policy di questo blog, gran parte dei commenti non sono stati accettati, benchè siano stati tutti salvati ed archiviati, a futura memoria.

Buona visione e buon Dew Point a tutti!

35 comments:

  1. Scusate ma a quanti chilometri di distanza stapassando quell' aereo rispetto alla verticale?
    Se ci fossero agenti chimici, che cazzo di vento ci vorrebbe per farli arrivare quasi istantanemente sul cumulo?

    System puppa

    ReplyDelete
  2. Ennesima prova che Syetm failure capisca un cazzo e parla perché è ignorante e incompetente.

    Errore di sistema,studia, così ti fai meno figure di merda e non fai capire che il sistema in errore è il tuo cervello.


    Mikhail Lanart-Hastur

    ReplyDelete
  3. System, ancora con 'sta storiella della distruzione dei cumuli??? Ebbasta!!!

    ReplyDelete
  4. "L'obiettivo dei militari, come più volte ribadito, è quello di preparare e mantenere un medium atmosferico elettroconduttivo tale per cui sia possibile utilizzare al massimo delle loro potenzialità le tecnologie che sfruttano le onde elettromagnetiche."

    Ma cosa mai dovranno fare di così importante i militari con il cielo sereno da giustificare una spesa immane per mandare aerei in giro per tutto il mondo a "terminare" ogni piccola nuvoletta?

    ReplyDelete
  5. Che schifo...
    Perchè il simpaticone no dice nulla per quel bel cumulone che si trova sotto la scia e che
    resta li bello pacioccoso, senza subire effetto?
    Ah, già, le scie sono fatte di polvere intelligente! Ovviamente gli viene detto che nuvola distruggere e loro eseguono obbedienti! XD
    Ah, ma poi quanto è senza senso la domanda sul perchè la scia persiste e il cumulo no?
    A parte che anche quella pian piano svanisce, ma il failurone non nota che scia e cumulo si trovano chiaramente a distanze diverse???
    Bah! Poracci...

    ReplyDelete
  6. Sentite quest'altro genio:

    "Turista21 ha detto...
    Questa mattina 30/09 il cielo sul nordest milanese (provincia di Monza e Brianza) era solcato da scie particolarmente configurate.
    In matematica se ricordo bene il segno "diverso da" si rappresenta con un uguale (=) attraversato da una barra (/).
    Ecco, c'erano scie disposte proprio così, con la differenza che le scie parallele erano tre - a mo' di segno distintivo di una nota marca di abbigliamento sportivo - attraversate da una diagonale.

    Dimostrazione per assurdo: se le tre parallele fossero state davvero scie di condensazione, avrebbero dovuto essere di un trireattore.
    Quali aerolinee o corrieri espresso operanti su Orio al Serio o Linate utilizzano trireattori (ormai "in giro" vi sono solo MD-11 o qualche vecchio Boeing 727 cargo) ?
    Datemi risposta e avremo concluso con la dimostrazione.

    30 settembre, 2009 09:37"

    ilpeyote adidas

    ReplyDelete
  7. Ma questo coglione pensa che per ogni nuvoletta si alza in cielo un tancherone?

    Fallito hai provato a vedere se senza aereo succede la stessa cosa?
    Per un numero significativo di volte?

    PS: La nuvola è molto più bassa della scia e si vede chiaramente che si sposta mentre la scia resta lì. Tu come lo spieghi questo?

    Ma poi le scie non servono per far piovere e tu ti lamenti del bel tempo?

    ReplyDelete
  8. quel genio di system failure ha scoperto che qualsiasi nuvoletta prima o poi si dissolve in modo naturale

    ReplyDelete
  9. il peyote empirico, in collaborazione con lo spirito di Maxwell incazzato nero per lo stupro costante delle leggi che portano il suo nomeWednesday, September 30, 2009 at 10:31:00 AM GMT+2

    ...e basta con sta storia dei materiali eletroconduttivi che migliorano la trasmissione di onde elettromagnetiche in atmosfera!!!!

    IGGGNNNNNIIIIOOORANNTIII!!!!

    system bacato, se hai gli attributi per sostenere empiricamente le tue immani cazzate teoriche: prendi un foglio di alluminio da cucina, taglialo a pezzettini grandi, piccoli, a coriandoli, a francobolli o come cavolo ti pare, apri il microonde di tua madre, metti i pezzettini dentro, chiude bene il portello, accendi alla massima potenza.

    Fatto?

    Bene adesso dal vetro guarda come le onde elettromagnetiche del forno si trasmettono molto meglio al suo interno!!! Mi raccomando, con l'onestà intellettuale che vi distingue tutti quanti, o banda di dementi falsi e venditori di fuffa, riprendi tutto bene bene e facci un bel video che poi ci facciamo tutti quanti quattro grasse risate.

    Per qualsiasi altro lettore che non sia system bacato NON FATE QUESTO ESPERIMENTO A CASA VOSTRA!!!!

    ReplyDelete
  10. Parlano parlano e non capiscono una beata fava....

    ReplyDelete
  11. Ennesima prova che system failure è un emerito coglione.

    ReplyDelete
  12. Della serie: "oggi su TE c'è una riunione al vertice di lobotomizzati (come al solito, del resto)"

    1) 'o comandante clusò fuga i dubbi di trista 21:

    "Straker ha detto...
    Quali aerolinee o corrieri espresso operanti su Orio al Serio o Linate utilizzano trireattori (ormai "in giro" vi sono solo MD-11 o qualche vecchio Boeing 727 cargo) ?

    KC-10 (aereo militare trimotore)"

    2) turista21 dimostra di conoscere il mondo aeronautico a menadito...

    "Turista21 ha detto...
    @Straker
    Quod Erat Demonstrandum !
    Se gli unici trireattori operativi sono la versione cisterna (in inglese tanker) del DC-10(*) credo che non vi sia bisogno di altri commenti.

    (*) Dopo il cambio di denominazione da Douglas a McDonnell-Douglas e il conseguente cambio di sigla degli aerei da DC (Douglas Commercial) a MD (Mcdonnell Douglas) il DC-10 divenne MD-10 per poi evolversi nella versione MD-11.
    Trireattore "wide body" cioè a fusoliera larga, solitamente è stato impiegato:
    - per trasporto passeggeri su percorsi medio-lunghi (quando alla IATA non bastavano due motori per valicare l'oceano)
    - in versione cargo da linee aeree e corrieri espresso per grossi carichi / lungo raggio
    - in versione aerocisterna militare (tanker), con il vantaggio di poter rifornire i jet sia con cestello (estremità alari) che con sonde (fusoliera in coda).

    30 settembre, 2009 10:30"

    3) ...invidioso della cultura del turista, 'o comandante clusò cala l'asso:

    "Straker ha detto...
    Eccolo!

    QUI

    30 settembre, 2009 10:58"

    Mostrando questa foto: http://img10.imageshack.us/img10/3954/uvs081221005.jpg

    Impagabili.

    ilpeyote trimotore

    ReplyDelete
  13. Sbaglio o, a intervalli regolari, sti pagliacci si dimenticano dell'esistenza dell'APU?

    ReplyDelete
  14. No comment. Tanto basta riciclare quelli gentilmente ritrasmessi ad inizio video.

    15 giorni fa ero al mare a Livorno. Cumuli belli spessi da terra, ne arrivava in continuazione di nuovi, e sul mare sempre sereno. Aerei invisibili li aspettavano al varco spruzzavano scie invisibili (non c'erano scie) per distruggerli.

    ReplyDelete
  15. Dopo che gli si erano fatte notare le "piccole" contraddizioni nelle immagini, ha disattivato i commenti
    LOL

    ReplyDelete
  16. Qui
    http://www.youtube.com/comment_servlet?all_comments&v=cHdutbApUG4
    l'arrampicata di specchi

    ReplyDelete
  17. Di solito succede proprio il contrario: arriva aria umida dal mare, si solleva quando incontra la terra, si raffredda salendo e l'umidità condensa.
    Ma gli sveglioni che abitano sulla costa toscana non si sono mai accorti che se in cielo c'è una nuvoletta, è sempre sulla Capraia o sull'Elba? (Qualche volta anche sulla Gorgona, ma è piccolina e non ha molto effetto). Io quando navigo verso un'isola guardo sempre il cielo: nove volte su dieci avvisto prima la nuvola e poi l'isola che le sta sotto. Ma capisco che questo è un ragionamento troppo complicato.
    Ah, a proposito: se volete vedere la tripla scia di cui parla quell'altro sciroccato, potete guardare la mia skycam che inquadra esattamente tutta la zona a nord di Milano, fino alle Alpi. O potete anche farne a meno, tanto di scie triple oggi non se ne vede manco una. Si vedono solo un po' di normalissime nuvole che vanno verso nordest. Tanto per cambiare.

    ReplyDelete
  18. Dai, per favore, non puo' essere una persona vera.
    Ha passato 8 minuti a puntare una telecamera al cielo.

    A mano.

    Ma usare un treppiede no, eh?

    Vabbe'.

    Saluti
    Michele

    Ps: Lore, il video e' stato rimosso

    ReplyDelete
  19. Riccardo, l'avvistare nuvole per sapere da che parte e' la terraferma lo si fa da millenni.

    Ma tu vallo a spiegare a quei cialtroni.

    Saluti
    Michele

    ReplyDelete
  20. @lore:
    hai visto che il vigliacco ha disabilitato i commenti?

    ReplyDelete
  21. Ha messo nel video i commenti ... quindi li ha pure letti e non si rende conto delle bestialità che afferma ... irrecuperabile. Io non so più cosa pensare di queste persone.

    ReplyDelete
  22. Stone ha detto...

    ...Attualità...
    http://www.abc.net.au/news/stories/2009/09/30/2700521.htm
    30 settembre, 2009 12:35

    Stone ... si è accorto che c'è stato un tsumani alle Samoa con centinaia di morti e dispersi ... ogni tanto si collegano al mondo reale! Stupisce che link un sito australiano per una notizia che è da ieri sera ha fatto il giro del mondo e che solo su google news ha circa 400 articoli in italiano e tutti i Tg nè hanno parlato.

    Il prox post sarà di straker che dirà che quel sisma è stato provocato da Haarp e che le onde sono state amplificate con l'irragiamento di milioni di megabyte provenienti direttamente dall'Alaska.

    Ps ... parte delle Samoa sono governate (per referendum della stessa popolazione dagli USA)

    ReplyDelete
  23. C'è poche cose come l'esibizione dell'ignoranza che mi fanno incavolare.

    "io non so, ma ho diritto di fare congetture e di propagandare delle certezze" è la classica frase del sciacomicaro.

    Se uno davanti ad un cielo cosi riesce solo a vedere complotti invece che farsi venire la voglia di salirci, o di studiarlo o entrambe le cose, è di sicuro un disadattato.

    Compatiamoli.

    ReplyDelete
  24. ^DaNiEl^ ha detto...

    Straker ma le definizioni di scia di condensa della nasa e della faa sono ancora disponibili sui loro siti o sono state cancellate/cambiate?

    per ora ho trovato solo roba recente
    30 settembre, 2009 11:22


    Straker ha detto...

    Cancellate, da tempo.
    30 settembre, 2009 11:26


    daniel.... fatti un po' venire il dubbio se le definizioni cosi come le riporta straker non sono una sua invenzione...

    Non solo. Come ho spiegato a strakkino più e più volte la FAA è un ente amministrativo, non scientifico. Quindi la FAA mai e poi mai si sognerebbe di rilasciare definizioni scientifiche.

    ReplyDelete
  25. @ Hanmar: boh, io il video lo vedo ancora...

    @Riccardo: sì, infatti... Neanche il coraggio di sostenere la propria idea... Comunque i commenti si possono ancora leggere al link che ho postato sopra

    ReplyDelete
  26. Tutto il mondo è paese ... ma in tutto il mondo trovi Lui !!! e' incredibile ... oggi che ho un pò di tempo da perdere e sono andato a vedere in Francia cosa nè pensano delle chemtrails. Ti trovo un blog con un dubbioso sciocomicaro francese che posta un'articolo e i commenti che seguono (sciocomicari e debunker d'oltralpe - simpatico dog4life!) e in fondo chi c'è ... lui Zret che pubblicizza il suo sito! La fuffa non ha confini.

    ReplyDelete
  27. http://www.come4news.com/chemtrails,-des-trainees-dans-le-ciel-690245

    ReplyDelete
  28. Lore, ora lo vedo pure io.
    Probabilmente lo aveva rimosso dopo essersi reso conto delle puttanate.

    Saluti
    Michele

    ReplyDelete
  29. Probabilmente lo aveva rimosso dopo essersi reso conto delle puttanate.

    Non ci sperare.

    ReplyDelete
  30. Eccoli che ricominciano con l'elettroconduttività dell'atmosfera...

    Eppure, dico io, avranno una mezza esperienza di vita vissuta con le gallerie? Ne avranno sentito parlare? Sapranno che il terreno è "elettroconduttivo" e che, ad esempio, dentro le gallerie non si piglia una beata fava di NESSUN segnale (system failure hai mai provato a ricevere la radio in macchina nel bel mezzo di una galleria di un paio di km di lunghezza?... eppure il terreno in cui è fatta la galleria è un bel conduttore!!!)

    A sentire questi personaggi si dovrebbe sentire la radio perfettamente e i coglioni che stanno sotto al Gran Sasso sono degli incompetenti che piazzano dei sensori proprio sotto una montagna dove i segnali arrivano comunque....

    BESTIE!

    ReplyDelete
  31. Chiaramente la memoria non poteva essere read.

    ReplyDelete
  32. Lo aveva rimosso per poterlo ri-pubblicare senza i commenti.

    ReplyDelete
  33. @anonimoligure
    ma mi sembra che anche in Francia si becchi dell'idiota... o capisco male la risposta nel forum linkato?

    ReplyDelete
  34. Ciao, avete visto Google SideWiki? Ora si possono commentare i siti... qualsiasi sito! ;-)

    Installate la Google Toolbar con SIdeWiki e buon divertimento!

    ReplyDelete
  35. @gian
    esattamente, la traduzione è (francese piuttosto colloquiale):
    "Quel coglionazzo di zret viene a spammare persino qui.
    Il suo 'coso' è una schifezza"
    Truc=coso (immagino si riferisca al blog...)

    ReplyDelete